Friday, October 18, 2019

QM Honey

Miele QM

Il miele è il prodotto della trasformazione, effettuata dalle api, delle secrezioni dei fiori (nettare) e delle secrezioni di alcuni insetti (melata).

La bontà del miele dipende da due fattori: dal lavoro delle api per produrlo e dall'intervento dell'uomo per estrarlo e metterlo a disposizione del consumatore.

Il miele, viene immagazzinato dalle api nelle cellette costruite nei favi con materiale ceroso, e successivamente viene estratto mediante centrifugazione, lasciato decantare in appositi contenitori e riportato in vasetti.

Grazie a questo processo molto semplice il prodotto miele mantenuto integro esattamente come lo hanno ottenuto le api.

 

Il miele può essere classificato in base a :

  • origine;
  • estrazione;
  • uso.

 

Classificazione in base all’origine:

  • miele di melata: prodotto dalle api in seguito alla trasformazione della melata - sostanza zuccherina emessa dai rincoti omotteri, in particolare psille, aleurodidi, cocciniglie (eccetto i diaspini), gli afidi (eccetto gli adelgidi e le fillossere) e le cicaline.

 

Classificazione in base all’estrazione:

  • miele in favo: si ottiene quando l’apicoltore non separa il miele dai telai (privi di covata) perciò contiene anche la cera, rappresenta il tipo di miele più facile da raccogliere;
  • miele con pezzi di favo o sezioni di favo: miele che contiene uno o più pezzi di miele in favo;
  • miele filtrato: il miele viene separato dalla cera mediante filtrazione;
  • miele centrifugato: ottenuto dalla centrifugazione dei telai disopercolati non contenenti covata (tipologia più comune);
  • miele torchiato: estratto grazie alla torchiatura dei telai (non contenenti covata) senza riscaldamento o con riscaldamento moderato ad un massimo di 45 °C;
  • miele cristallizzato: miele che ha subito il processo di cristallizzazione;
  • miele liquido: presenta una consistenza fluida uniforme.

 

Classificazione in base all’uso:

  • miele da tavola: destinato al consumatore per essere mangiato direttamente come dolcificante naturale per bevande o per cucinare,
  • miele industriale: può contenere naturalmente più di 40 mg/kg di HMF oppure questo dipende dall’esser stato sottoposto a calore eccessivo.


Leggi l'articolo della Dott.ssa Maria Assunta Stefano del Centro Agrochimico Regionale ASSAM

 

Trace your product
Insert Lot Number


Il miele è un prodotto che si presta, storicamente, a molti usi in cucina e, come tale, va considerato e adoperato anche oggi. L’uso del miele in cucina ha origini antiche, conosce il suo massimo splendore nel Rinascimento.

Un’epoca, tra l’altro, dove l’Italia vanta i cuochi più abili, creativi e rinomati d’Europa, che portarono la cucina italiana al massimo grado di raffinatezza e prestigio. Il miele è utlizzato in moltissime ricette come ingrediente principale o come semplice dolcificante.

TORTA DI YOGURT E MIELE

Procedimento:

Accendere il forno a 180°. In una ciotola sbattere forte le uova con il miele poi aggiungere la farina, l’olio, lo yogurt, la scorza di limone grattugiata, la mela grattugiata ed il lievito. Mescolare  bene il tutto facendo attenzione a non formare grumi. Imburrare e spolverizzare di farina una tortiera e versarvi il composto. Infornare e cuocere per circa 30 minuti.

 

INSALA TA RICCA CON FRUTTA, VER DURA , PINOLI E CITRONE TTE AL MIELE DI SULLA

Preparazione:

Lavare, tagliare e disporre in un piatto da portata la verdura e la frutta facendo attenzione nel caso dell’uva a togliere i semi, affettare i ravanelli ed il finocchio sottilmente, aggiungere le olive e il resto della verdura ed i pinoli tostati per guarnire. La verdura e la frutta possono variare secondo della stagionalità dei prodotti.

Per la citronette:

Spremere Il limone e filtrarne il succo, in un contenitore preparare olio extra vergine di oliva con il sale ed il pepe in base al proprio gusto, aggiungervi il miele ed il limone, sbattere energicamente con una forchetta la salsa che servirà da condimento all’insalata sino a quando questa non si presenterà ben amalgamata e spessa. Disporla sulla verdura e la frutta all’ultimo minuto prima di servire in tavola, per evitare che la verdura venga bruciata dal limone.

 

Il miele è composto principalmente da acqua, zucchero  (fruttosio e glucosio, maltosio), acidi, proteine, sali minerali (in prevalenza ferro, calcio e fosforo), sostanze ed aromi dei fiori, tra cui i pigmenti (derivati della clorofilla), tannino, fosfati e vitamine. E’ formato quasi esclusivamente da zuccheri ed è molto importante, nella sua composizione, l'alta concentrazione di fruttosio; infatti il fruttosio è al 100% un prodotto derivato dalla natura, senza nessun intervento da parte dell'uomo.

Il miele è particolarmente indicato nella dieta dedicata all'infanzia, in quanto favorisce la fissazione dei sali minerali nell'organismo umano, cosa che il normale zucchero non è in grado di fare. Le proprietà terapeutiche del miele sono molteplici e diverse a seconda della tipologia. In generale però il miele è un ottimo anti infiammatorio ed ha effetti sedativi contro il nervosismo.

Il miele millefiori viene utilizzato per disintossicare il fegato, mentre il miele di castagno favorisce la circolazione sanguigna ed è disinfettante delle vie urinarie, per questi motivi è consigliato per bambini ed anziani. Alcuni mieli, come quello di girasole, svolgono un'azione contro il colesterolo nell'organismo umano oltre ad avere un'azione calcificante nelle ossa. 


Il miele è formato quasi esclusivamente da zuccheri che rappresentano dal 95 a più del 99% della sostanza secca. Gli zuccheri semplici (fruttosio e glucosio) costituiscono la maggior parte dell'insieme di zuccheri fino a raggiungere il 95%.  Grazie a questa componente zuccherina, in particolare al fruttosio, il miele è un buon alimento da poter inserire in una dieta equilibrata.

Il grande vantaggio del miele è di poter fornire all'organismo calorie prontamente disponibili, senza richiedere processi digestivi e senza apportare sostanze indigeribili o dannose. Da questo deriva il suo valore sia per le persone sane sia per quelle deperite o malate. Inoltre il miele rappresenta un alimento completo rispetto allo zucchero, apporta infatti sostanze importanti per l’organismo come sali minerali, proteine e vitamine.


 
Start: End: Travel Mode
Get Directions   Get Reverse Directions